RAKU - ARTS FACTORY

Vai ai contenuti

Menu principale:

struttura


DOCENTI : FRANCA ROSSI
                ELISA MARTINETTI
                ALESSANDRA FARNETI


Corso ceramica raku
Base
Il corso base di ceramica raku vuole essere un’introduzione a questa antica tecnica giapponese, dunque si prefigge come finalità la manipolazione e la foggiatura di oggetti d’uso, quali tazze da te’, teiere, chawan, yakinuki ecc, secondo la modalità orientale.
Si partirà dalla tecnica della palla, fino al colombino, la lastra ed eventualmente  il tornio.

In seguito ad una prima cottura (biscotto), l’attenzione sarà rivolta alla composizione delle vetrine(o cristalline), alla loro applicazione (pennello-immersione-aspersione-spruzzo) e ai tempi di asciugatura.
Il momento culminante del corso sara’ inevitabilmente quello della cottura; il raku infatti è una delle poche tecniche ceramiche che ci permette di vedere subito i risultati della cottura, poiché a circa mille gradi il pezzo viene tolto incandescente dal forno, e si procede ad un particolare trattamento detto "riduzione" del pezzo stesso.
Pensato  anche per principianti.

Avanzato
Il corso raku avanzato è dedicato a chi già conosce la ceramica e i suoi tempi.
Si presterà maggior attenzione alla foggiatura, e soprattutto agli smalti, che verranno preparati durante lo stage.
Diversi tipi di cotture e riduzioni (con foglie-stallatico-carta-segatura..)concluderanno il percorso formativo.

Tecniche raku alternativo
Questa serie di stage è consigliato a chi già possiede un discreto bagaglio di conoscenze ceramiche.

Raku sigillato
Durante questo stage verranno mostrate le varie tecniche per comporre un ingobbio di terra sigillata, partendo dall’argilla di Sapinecchio, per poi sperimentare altre argille colorate, fino all’arancio dolce (raku dolce di Giovanni Cimatti). La loro applicazione e cottura saranno i temi con cui ci confronteremo.
La terra sigillata rappresenta una tipologia di ingobbio antichissimo, prodotto per decantazione di argille, che noi oggi affianchiamo alla tecnica raku per quel che riguarda la cottura, ottenendo così interessanti risultati.

Raku nudo (naked)
Un corso questo in cui imparare la "steccatura" dei pezzi a durezza cuoio, eventuale applicazione di terra sigillata, utilizzo del distaccante, composizione degli smalti, cottura specifica del nudo, così chiamato poiché dopo la cottura la patina di smalto si stacca dal pezzo lasciandolo "svestito", cioè.. nudo!

Enfumage
In questo stage il protagonista è il fumo, che corre sul pezzo lasciando tracce e disegni  veramente irripetibili.
Steccatura, applicazione di terre sigillate e ossidi metallici, rappresentano la prima fase del corso, in seguito sperimentazione del pit firing, saggar, cottura in buca e in cumulo di stallatico.
Risultati sorprendenti!!

Bucchero e villanoviano
Per chi veramente ama la ceramica etrusca e protoetrusca!  Lo stage propone la foggiatura di pezzi sul modello dell’antichità (patere, crateri, …)poi steccatura, terra sigillata, e la cottura riducente tipica di quel momento storico.

Stage: settimana raku
Una settimana full immersion nel raku: dalla foggiatura alla smaltatura alla cottura. Si toccheranno le sopradette tecniche dalle più semplici alle più complesse.
Lezioni di tecnologia ceramica e progettazione del forno ideale per ogni partecipante.

In tutti i corsi i pezzi prodotti saranno consegnati agli allievi, assieme alle  dispense specifiche.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu