DAMASCO - ARTS FACTORY

Vai ai contenuti

Menu principale:

struttura


DOCENTE : ALESSANDRO FABRIZI
                 ROBERTO GIORDANI

CORSO BASE
Realizzazione di una barra di acciaio Damasco stratificato semplice.
Durata del corso 12-16 ore.
Durante il corso ai partecipanti saranno fornite le informazioni teoriche
di base ed i suggerimenti utili alla pratica di forgia. Lo scopo ultimo, e’ quello
di mettere in condizione il neofita (l’allievo)di approntare la forgia, saperla
condurre, e cosa piu’ importante imparare a realizzare la saldatura per
bollitura a caldo che gli consentira’ se ben eseguita, di ottenere la barra
di damasco finita esente da difetti.(la stessa che poi portera’ a casa).
SVOLGIMENTO
Storia dell’acciaio Damasco.
Forgiatura e trattamenti termici dell’acciaio.
Gli acciai di uso piu’ comune per la produzione del damasco.
Teoria e pratica della realizzazione del pacchetto.
Approntare la forgia e condotta del fuoco.
La saldatura per bollitura.
Pulitura barra e acidatura.

Il materiale e le attrezzature saranno messe a disposizione dall’organizzatore.
Il partecipante dovra’ portare con se’quello che segue :
Scarpe antinfortunistiche.
Grembiule o tuta da lavoro.
Guanti da saldatore.
Occhiali di protezione.

L’acciaio damasco è antichissimo.
Dai forni estrattivi primitivi si otteneva un ammasso di ferro-acciaio disomogeneo e pieno di scorie.    L'unico modo per utilizzare questo prodotto era quello di forgiarlo, allungandolo e ripiegandolo su se stesso svariate volte. Questo lavoro d'impasto permetteva la riduzione delle inclusioni nocive e la diffusione del carbonio in modo uniforme all’interno del pacchetto. Fu questa la tecnica utilizzata sicuramente in alcune lame etrusche del IV secolo a.C. in cui due tipi di acciaio-ferro più ferro meteorico vennero saldati insieme: l'acciaio (o ferro carburato) per il tagliente; il ferro ed il ferro meteorico per i lati della lama, più morbidi e resilienti, ottenendo un considerevole effetto estetico e notevoli qualità  meccaniche allo stesso tempo.             Questa era la tecnica usata dai fabbri dei Celti e degli Antichi Romani, passata poi ai Germani che travolsero l'Impero romano creando l'Europa medievale.
Oggi la tecnica del Damasco saldato è utilizzata per la produzione artigianale di coltelleria artistica.              Si preparano pacchetti composti da  diversi acciai , si portano a temperatura di "bollitura" 1200-1300° Centigradi , si battono quindi con martello o maglio, oppure si forgiano  utilizzando apposite presse. Con la battitura a caldo si ottiene una saldatura dei vari strati, il pacchetto viene allungato, ripiegato, ritorto, inciso e ribattuto ,queste operazioni permettono d'ottenere sul prodotto ultimo,variazioni estetiche quasi infinite.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu